Economato

Al fine di favorire e garantire che la gestione dei beni economici di natura ecclesiastica sia attuata nella logica di un’autentica comunione e nello spirito di fattiva collaborazione e di massima trasparenza, l’Economato diocesano ha il compito di coordinare l’attività degli Uffici di Curia che hanno competenza in materia economico-amministrativa. L’economo diocesano coadiuva il Vescovo per tutto ciò che attiene ai problemi e alle attività economico-amministrative della Diocesi. In ragione del proprio ufficio non può ricoprire il ruolo di Responsabile in altri enti o istituzioni dipendenti dall’Ordinario diocesano o altro Ufficio della Curia diocesana. In particolare, sotto l’autorità dell’Ordinario diocesano e secondo le modalità indicate dal Consiglio diocesano per gli affari economici:
1.   amministra i beni della Diocesi (ad esempio: offerte, tasse, cassa comune, beni mobili e immobili intestati all’ente diocesano), i fondi diocesani non autonomi, i depositi e i beni strumentali;
2.   sulla base delle entrate della diocesi, pone in atto le spese che il Vescovo o altri, da questi legittimamente incaricati, abbiano ordinato;
3.   esamina i bilanci consuntivi delle parrocchie e degli eventuali altri enti soggetti e predispone la relazione annuale da presentare al Vescovo e al Consiglio diocesano per gli affari economici;
4.   procedere all’istruttoria delle pratiche per quanto compete gli aspetti amministrativi ed economici, per la presentazione al Collegio dei Consultori e al Consiglio diocesano per gli affari economici;
5.   predispone alla fine dell’anno sulla base delle scritture contabili e dei dati di inventario in suo possesso, il bilancio consuntivo delle entrate e delle uscite della diocesi che presenta al Vescovo e, entro il mese di marzo, al Consiglio diocesano per gli affari economici;
6.   compila entro la fine dell’anno solare, secondo le indicazioni del Vescovo e sulla base dei dati in suo possesso e delle previsioni di spesa fornite dagli Uffici di Curia e dalle Opere diocesane, la bozza di bilancio preventivo che verrà poi predisposta in via definitiva dal Consiglio diocesano per gli affari economici;
7.   fornisce al Consiglio diocesano per gli affari economici e, per quanto di competenza al Collegio dei Consultori, tutte le informazioni necessarie per l’espletamento dei compiti che sono loro propri;
8.   effettua studi, su richiesta dell’autorità competente, in materia contabile, finanziaria, economica e patrimoniale relativamente alle operazioni e/o alle organizzazioni ed enti che fanno capo all’ente Diocesi.Economo:

Can. Giancarlo Cuneo

Addetti:

Rag. Giuseppe Fabbris

Orario ricevimento:

Contatti:

Telefono:  0182 579307
Fax.: 0182 51440
Posta elettronica: economato@diocesidialbengaimperia.it