“Monsignore”  don Lucio Fabbris, parroco della Basilica Concattedrale di San Maurizio e compagni martiri in Imperia .

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lo ha annunciato il Vescovo Borghetti ai fedeli radunati in Basilica all’inizio della solenne celebrazione eucaristica  vespertina dei Santi Pietro e Paolo, sabato 29 giugno.  Il Vescovo  ha spiegato il significato di questa  onorificenza  pontificia – Cappellano di Sua Santità –  sia come espressione del riconoscimento e della gratitudine  per l’impegno  apostolico di don Lucio in Diocesi in tutti questi anni,  sia come  segno di onore per la Basilica Concattedrale, scrigno prezioso del corpo di San Leonardo da Porto Maurizio patrono di Imperia e  per la Comunità parrocchiale tutta.  La lettura del ‘biglietto di nomina’ giunto dalla Nunziatura Apostolica in Italia con  la notizia dell’ accettazione da parte di Papa Francesco  della richiesta avanzata dal Vescovo, è  stata seguita da un caloroso applauso dei presenti e dalle parole commosse di gratitudine  di don Lucio per l’inattesa ‘sorpresa’ – di fatto gli è stato comunicato pochi minuti prima della Santa Messa.  Il Vescovo Guglielmo ha sottolineato come  aver voluto dare questo annuncio proprio il giorno della Solennità  dei Santi  Pietro e Paolo ha voluto significare  il rafforzare  ancor di più don Lucio e la Comunità di Porto Maurizio  nella comunione effettiva ed affettiva  con il Papa, comunione  che si concretizza   nella accoglienza di cuore a vivere fedelmente  tutto ciò che il Papa insegna. Auguri di cuore  al neo-monsignore!