Al raduno dei medici cattolici diocesani il dialogo tra il vescovo Borghetti ed Enrico Larghero

Doniamo la speranza agli uomini sofferenti

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Un appuntamento atteso ed un tema interessante è quello del convegno di sabato 19 ottobre presso l’auditorium del centro scolastico Redemptoris Mater, ad Albenga, organizzato dalla sezione diocesana dei Medici Cattolici. L’argomento della dignità umana sarà al centro delle conversazioni di monsignor Guglielmo Borghetti vescovo di Albenga– Imperia, e di Enrico Larghero, medico e direttore scientifico del master in bioetica di Torino. Al termine degli interventi seguirà il dibattito con i relatori. Papa Francesco recentemente ci ha richiamato al giusto atteggiamento di fronte alla dignità umana calpestata. Siamo tutti invitati a non rimanere a braccia conserte, ma a tendere la mano. «Guardiamoci intorno: quanti uomini e donne, giovani, bambini soffrono e sono totalmente privi di tutto! Questo non fa parte del piano di Dio. Quanto è urgente questo invito di Gesù a morire alle nostre chiusure per lasciare che lo spirito di fraternità trionfi e ciascuno possa sentirsi amato, perché accettato nella sua dignità». Concetti che si ritrovano nel codice deontologico del medico: tutela della vita, della salute e sollievo dalla sofferenza nel rispetto della dignità della persona, senza discriminazione. L’invito al convegno di sabato prossimo è esteso a quanti hanno a cuore la persona: per chi proviene dal mondo sanitario, da quello dell’educazione, della cultura e non ultimo, dalla politica. Ascoltiamo ancora papa Francesco: «se si sceglie la morte, i problemi in un certo senso sono risolti; ma quanta amarezza dietro a questo ragionamento, e quale rifiuto della speranza comporta la scelta di spezzare ogni legame! É rimasta nascosta la speranza. Dobbiamo andare a cercarla, e imparare come donarla anche nei casi limite». Al termine del convegno ci sarà la S. Messa celebrata dal vescovo Borghetti nella cattedrale di san Michele arcangelo.