Concertando tra i Leoni 2020

Venerdì 21 agosto ore 21,15

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Dopo il recente periodo di difficoltà, la sezione Ucai di Albenga–Imperia riprende le attività con nuovo vigore. Durante il periodo del lockdown, il direttivo della sezione, in costante contatto e continuo aggiornamento, ha avuto modo di continuare la progettazione, valutando nuove soluzioni, che consentissero il proseguire delle attività in totale sicurezza. In piena sinergia con la Diocesi ingauna e il comune di Albenga, si è deciso di dare avvio alla consueta rassegna “Concertando tra i leoni”. Il 21 agosto, alle ore 21, si realizzerà un unico appuntamento, che vede protagonisti i musicisti imperiesi di caratura internazionale, Giovanni Doria Miglietta (pianoforte) e Giovanni Sardo (violino), già presidente nazionale dell’Ucai. Nel corso della serata sono previsti omaggi a Ludwig Van Beethoven, per il 250° anniversario della nascita e a Ennio Morricone, a ricordo della recente scomparsa. Consegnerà il premio il presidente, Elena Scuritti e condurrà la serata la presentatrice, Roberta Moschella. L’evento prevede anche la consegna del “Premio dei Leoni”, assegnato all’A.m.c.i. (Associazione Medici Cattolici Italiani di Albenga–Imperia) per l’impegno profuso a sevizio dei malati, durante la pandemia di questi mesi. L’associazione dell’A.m.c.i. pone tra i suoi scopi quello di agire per un sempre più dignitoso esercizio della professione medica e per la tutela dei diritti del medico e dei pazienti, contribuendo altresì alla formazione permanente dei medici in ambito spirituale, etico e morale, in particolare su temi scientifici e professionali. Prova concreta della ricezione del premio sarà un manufatto artistico, realizzato da Luisa Vincini, socia ingauna della sezione. La sede dell’Ucai, aperta al pubblico nel rispetto delle normative, vedrà la presenza di una mostra d’arte contemporanea, che darà l’avvio alla nuova programmazione della sezione, fortemente promossa dall’assistente ecclesiastico, don Mauro Marchiano. Si prevede una serie di esposizioni personali e collettive organizzate per i mesi successivi, le quali si alterneranno con eventi culturali, che vedranno la presenza attiva dei soci e la partecipazione di ospiti esterni.